Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Accesso agli impianti e codici di rete

Sei aderisce al Codice di rete tipo per il servizio di distribuzione del gas (CRDG) approvato dall' Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) con la delibera n. 108/2006 s.m.i.:

Sei aderendo al CRDG dell'ARERA, segue la procedura di accesso agli impianti di distribuzione delineata dal CRDG e dalla delibera 138/04 e s.m.i..
Tutte le società di vendita e/o utenti della rete di distribuzione, che intendono accedere agli impianti di distribuzione gestiti da Sei sono tenuti a rispettare tale procedura, di seguito sinteticamente descritta, e a trasmettere alla stessa società di distribuzione la richiesta di accesso corredata da tutti i documenti, previsti dal CRDG e dalla delibera 138/04 e s. m. i., scaricabili nell'area "Modulistica".

ATTIVAZIONE

Accreditamento alla rete di distribuzione:
L’Utente che intenda accreditarsi presso Sei deve inoltrare alla società:

    • dati identificativi (ragione sociale, sede legale, partita I.V.A. e codice fiscale, indirizzo di recapito delle fatture, recapito telefonico, indirizzo della sede operativa e i nominativi di riferimento, domicilio eletto ai fini del contratto);
    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in cui dichiara la categoria di appartenenza, ai sensi dell’articolo 22 del decreto legislativo 164/00;
    • dichiarazione di essere regolarmente iscritti nell’elenco del Ministro dello Sviluppo Economico dei soggetti abilitati alla vendita di gas naturale a clienti finali ai sensi dell’articolo 17, commi 1 e 5, del decreto legislativo 23 maggio 2000, n.164 s.m.i (con indicazione del relativo codice MAP); nel caso in cui l’accesso venga richiesto per uso proprio, l’indicazione relativa all’uso del gas naturale;
    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di disporre di gas naturale presso i punti di riconsegna della rete di trasporto;
    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la titolarità dei poteri di rappresentanza (corredato da documento d’identità);
    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la disponibilità, alla data di inizio della fornitura, di un contratto di fornitura presso i punti di riconsegna per i quali viene richiesto l’accesso;
    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’adempiuto alle eventuali obbligazioni di pagamento degli importi fatturati nell’ambito del servizio di default.

Richieste di accesso per attivazione alla rete di distribuzione:
L'utente che ha già effettuato l'accreditamento e chiede il 1° accesso all'impianto di distribuzione deve inviare a Sei la documentazione attestante:

    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la disponibilità, alla data di attivazione del servizio, di un contratto di fornitura presso i punti di riconsegna per i quali viene richiesto l’accesso;
    • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l’adempiuto alle eventuali obbligazioni di pagamento degli importi fatturati nell’ambito del servizio di default;
    • elenco dei Pdr per i quali si richiede l'accesso, completo, per ciascun punto, delle seguenti indicazioni:
      • codice identificativo del punto di riconsegna;
      • matricola del contatore, ove quest’ultimo sia installato;
      • ubicazione del punto di riconsegna, ove il contatore non sia installato;
      • nome e cognome o ragione sociale, codice fiscale o partita IVA e indirizzo (sede legale se si tratta di una ragione sociale) del cliente finale nonché nome, cognome ed indirizzo del destinatario della fattura (se diverso dal cliente finale) e, qualora questi utilizzi il gas ai fini dell’erogazione di un servizio energetico, i dati identificativi del soggetto beneficiario di tale servizio;
      • dati necessari per l’identificazione del suo profilo di prelievo standard ai sensi dell’articolo 7 del TISG, completi di eventuale dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà;
      • prelievo annuo previsto;
      • potenzialità massima richiesta dal cliente finale;
      • potenzialità totale installata presso l’impianto del cliente finale;
      • eventuali agevolazioni su IVA e imposte precedentemente praticate al cliente finale;
      • tipologia del punto di riconsegna, ai sensi del comma 2.3 del TIVG

Trascorsi 6 giorni dall'invio della documentazione per l'accreditamento, il richiedente può inoltrare a Sei la richiesta di accesso alla rete di distribuzione.

Sei segnala all’utente la presenza di errori materiali o l’eventuale incompletezza delle informazioni entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della stessa, consentendo la rettifica di eventuali errori materiali o l’eventuale completamento delle informazioni e dei dati.

Una volta accertato che la richiesta sia completa e corretta e che l’utente della distribuzione abbia adempiuto alle obbligazioni di pagamento degli importi fatturati nell’ambito del servizio di default, Sei consente l’accesso presso i punti di riconsegna.                                                                                                                                                                                      
Entro 30 giorni dalla data di attivazione, Sei comunica o conferma all’utente i dati tecnici e contrattuali caratterizzanti ciascun punto di riconsegna nelle modalità previste dalle attuali norme vigenti.

Per le modalità di richiesta di attivazione contrattuale (A01-A40-Switching-Voltura) su un punto di fornitura presente nella rete di Sei si rimanda alle vigenti norme/regole ARERA, SNC – Standard Nazionali di Comunicazioni e del SII-Sistema Informativo Integrato, nonché gli strumenti evoluti per lo scambio di informazioni tra operatori messi a disposizione dalla società di distribuzione.

folder Modulistica Accesso agli impianti e codici di rete