Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. Chiudendo questa notifica o continuando a navigare il sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Accetta e continua a navigare

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Livelli di qualità commerciale gas e indennizzi ARERA

DECORRENZA 01/01/2020

I servizi di distribuzione gas sono assoggettati a regolamentazione di Arera -  Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente con Delibera 27 dicembre 2019 569/2019/R/gas e smi - RQDG che impone alle imprese di Distribuzione livelli specifici e generali di qualità commerciale del servizio erogati ai Clienti finali allacciati alla rete di distribuzione e alimentati in bassa pressione. Tale regolamentazione prevede il riconoscimento di indennizzi automatici a seguito del mancato rispetto dei livelli specifici di qualità.
Sei Srl applica i livelli specifici e generali definiti da Arera ai sensi del RQDG - Del. Delibera 27 dicembre 2019 569/2019/R/gas e smi ove previsti.
Per eventuali informazioni vi invitiamo a contattarci tramite pec a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tabella E – Livelli specifici di qualità commerciale del servizio di distribuzione - Articolo 66

Indicatore

Livello specifico

Tempo massimo di preventivazione, di cui all’Articolo 50, per l’esecuzione di lavori semplici

15 giorni lavorativi

Tempo massimo di preventivazione, di cui all’Articolo 50, per l’esecuzione di lavori complessi 

30 giorni lavorativi

Tempo massimo di esecuzione di lavori semplici di cui all’Articolo 51

10 giorni lavorativi

Tempo massimo di attivazione della fornitura di cui all’Articolo 53 

10 giorni lavorativi

Tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta del cliente finale di cui all’Articolo 54 

5 giorni lavorativi

Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità di cui all’Articolo 55 

2 giorni feriali

Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità di cui al comma 53.5

2 giorni feriali

Tempo massimo di verifica del gruppo di misura su richiesta del cliente finale di cui all’articolo 56 

20 giorni lavorativi

Tempo massimo di sostituzione del gruppo di misura guasto di cui all’articolo 57

5 giorni lavorativi

Tempo massimo di verifica della pressione di fornitura di cui all’Articolo 58

10 giorni lavorativi

Tempo massimo di ripristino del valore conforme della pressione di fornitura di cui all’articolo 59 

1 giorno 

Fascia di puntualità per appuntamenti di cui all’Articolo 62 (inclusi gli appuntamenti posticipati di cui all’Articolo 64)

2 ore

Raccolta della misura per misuratore accessibile di cui all’articolo 63

Per tipologia di cliente secondo l’articolo 14, comma 14.1, del TIVG

Tabella F - Livelli specifici e generali di qualità commerciale riferiti al tempo di messa a disposizione del venditore di dati tecnici - Articolo 67

Tipologia dati tecnici

Motivazione richiesta

Tipologia livello

Livello

Dati acquisibili con lettura del gruppo di misura (M01)

Reclami e richieste di informazioni scritti o procedura di conciliazione paritetica

Specifico

6 giorni lavorativi

Altri dati tecnici (M02) 

Reclami e richieste di informazioni scritti o procedura di conciliazione paritetica

Specifico

6 giorni lavorativi

Altri dati tecnici complessi (M02C)

Reclami e richieste di informazioni scritti o procedura di conciliazione paritetica

Specifico

12 giorni lavorativi

Dati acquisibili con lettura del gruppo di misura (M01)

Reclami/richieste ricevute dal venditore per telefono

Generale

6 giorni lavorativi nel 95% dei casi

Altri dati tecnici semplici (M02)

Reclami/richieste ricevute dal venditore per telefono

Generale

6 giorni lavorativi nel 95% dei casi

Tabella G - Livelli generali di qualità commerciale del servizio di distribuzione - Articolo 68

Indicatore

Livello generale

Percentuale minima di richieste di esecuzione di lavori complessi realizzati entro il tempo massimo di 60 giorni lavorativi di cui all’Articolo 52 

90%

Percentuale minima di risposte motivate a reclami scritti o a richieste scritte di informazioni relativi al servizio di distribuzione comunicate entro il tempo massimo di 30 giorni di cui all’Articolo 60 

95%




Si comunica che SEI a seguito di aggiudicazione procedure di gara Comunali per concessione del servizio di distribuzione gas ha offerto e sta applicando Carte dei Servizi con tempi migliorativi per alcune prestazioni, diversificate per i vari territori comunali aggiudicati, disponibili in area WEB riservata.
I tempi migliorativi delle Carte Servizi Comunali non sono da intendersi migliorativi Azienda ai sensi Arera, ma sono riferiti ad accordi contrattuali di concessione servizio di Distribuzione del gas per le singole gestioni Comunali.

Tabella L – Indennizzi automatici base per mancato rispetto dei livelli specifici di qualità - Articolo 70

 

Clienti finali con gruppo di misura fino alla classe G 6

Clienti finali con gruppo di misura dalla classe G 10 alla classe G 25 

Clienti finali con gruppo di misura dalla classe G 40

Mancato rispetto del tempo massimo di preventivazione, di cui all’Articolo 50, per l’esecuzione di lavori semplici  

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di preventivazione, di cui all’Articolo 50, per l’esecuzione di lavori complessi

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di esecuzione di lavori semplici di cui all’Articolo 51

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di attivazione della fornitura di cui all’Articolo 53

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta del cliente finale di cui all’Articolo 54

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità di cui all’Articolo 55

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancata rispetto del tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per situazione di potenziale pericolo per la pubblica incolumità di cui al comma 53.5 

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di verifica del gruppo di misura su richiesta del cliente finale di cui all’articolo 56 

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di sostituzione del gruppo di misura guasto di cui all’articolo 57

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo per la verifica della pressione di fornitura di cui all’Articolo 58

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto del tempo massimo di ripristino del valore conforme della pressione di fornitura di cui all’articolo 59

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto della fascia di puntualità per appuntamenti di cui all’Articolo 62 (inclusi gli appuntamenti posticipati di cui all’Articolo 64)

euro 35,00

euro 70,00

euro 140,00

Mancato rispetto della 

raccolta della misura per misuratore accessibile di cui all’articolo 63

euro 35,00

Dati acquisibili con lettura del gruppo di misura (M01)

euro 30,00

euro 60,00

euro 120,00

Altri dati tecnici (M02) 

euro 30,00

euro 60,00

euro 120,00

Altri dati tecnici complessi (M02C)

euro 30,00

euro 60,00

euro 120,00

 

Articolo 69 RQDG

Cause di mancato rispetto dei livelli specifici e generali di qualità  
69.1 Le cause di mancato rispetto dei livelli specifici e generali di qualità sono classificate in:

a) cause di forza maggiore, intese come atti di autorità pubblica, eventi naturali eccezionali per i quali sia stato dichiarato lo stato di calamità dall’autorità competente, scioperi, mancato ottenimento di atti autorizzativi; 
b) cause imputabili al cliente finale o a terzi, quali la mancata presenza del cliente finale ad un appuntamento concordato con l’impresa distributrice per l’effettuazione di sopralluoghi necessari all’esecuzione della prestazione richiesta o per l’esecuzione della prestazione stessa, ovvero danni o impedimenti provocati da terzi;
c) cause imputabili all’impresa distributrice, intese come tutte le altre cause non indicate alle precedenti lettere a) e b). 

Articolo 70 RQDG

70.1 In caso di mancato rispetto dei livelli specifici di qualità definiti dal precedente Articolo 66, comma 66.1, l’indennizzo automatico è corrisposto al cliente finale, anche tramite il venditore, il quale ha l’obbligo di trasferire l’indennizzo al cliente finale in occasione della prima fatturazione utile

pdf Carta Servizi applicata da SEI per il territorio comunale (293 KB)

Read 1388 times Last modified on Lunedì, 19 Ottobre 2020 18:11
More in this category: « Posizione dei sottoservizi