Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Richiesta di informazioni commercialmente sensibili

Modalità per la messa a disposizione delle informazioni commercialmente sensibili relative all'attività di distribuzione di gas naturale

In ottemperanza all'art. 19.3 del “Testo integrato delle disposizioni dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente in merito agli obblighi di separazione (UNBUNDLING) funzionale per le imprese operanti nei settori dell’energia elettrica e del gas (TIUF)” di cui alla deliberazione 296/2015/R/com, si comunica che, nell'ambito di processi non regolati con controparti commerciali, ovvero processi non gestiti tramite il Sistema Informativo Integrato né definiti nel contenuto da specifici provvedimenti dell’Autorità, la messa a disposizione delle informazioni commercialmente sensibili relative all'attività di distribuzione avviene esclusivamente a seguito di una richiesta effettuata tramite il modulo “Richiesta di dati e informazioni commercialmente sensibili” appositamente predisposto.
Tutte le richieste ricevute verranno sottoposte ad una valutazione di ammissibilità sulla base delle procedure aziendali definite dal Gestore Indipendente, l’esito della quale verrà fornito attraverso il medesimo canale di comunicazione utilizzato dal richiedente.
In caso di esito positivo, le informazioni che concernono l’attività di distribuzione del gas naturale per i processi non regolati dall'Autorità verranno fornite, ogni qualvolta sia possibile, in formati compatibili con quanto definito per i medesimi campi all'interno di flussi informativi già standardizzati dall'Autorità o scambiati attraverso il Sistema Informativo Integrato.

ELENCO INFORMAZIONI COMMERCIALMENTE SENSIBILI

  • Alterazione e/o manomissione compiuta sul gruppo di misura o sottrazione di gas non misurata;
  • informazioni sui clienti finali associati al venditore nell’impianto di distribuzione (dati identificativi, n. di clienti, tipologia, clienti acquisiti/persi, ecc..);
  • informazioni commerciali ed eventuale morosità  dell’utente;
  • richieste di allacciamento/attivazione o disattivazione della fornitura;
  • documentazione tecnica dell’impianto interno dell’utente (Delibera n. 40/2014/R/Gas);
  • codice identificativo del PDR matricola del misuratore ed indirizzo del cliente;
  • interventi sulla fornitura per morosità (sospensione, eventuale taglio colonna, riattivazione);
  • informazioni su misuratori installati;
  • profilo di prelievo  standard associato all’utenza  (tipologia di utenza);
  • sopralluoghi tecnici sul contatore/gruppo di misura;
  • venditori associati al pdr;
  • dati relativi al consumo pdr;
  • dato di misura (letture, consumi).

Per richiedere tali informazioni  Clicca qui