Come arriva il calore negli uffici?

Il trasporto del calore, dalla centrale ai punti di consegna presso i singoli edifici della città o del quartiere, avviene mediante acqua calda posta in circolazione entro condotte interrate posate sotto le sedi stradali.
In ciascun edificio la caldaia viene disattivata e sostituita da un semplice scambiatore, a mezzo del quale l’energia termica è ceduta all’impianto di distribuzione interno dell’edificio, che rimane inalterato. Non ci sono più caldaia, fiamma e camino.

Cos'è il teleraffrescamento?

Il teleraffrescamento consiste nell’uso del calore prodotto dagli impianti di cogenerazione o recuperato da processi industriali per la produzione di acqua refrigerata, attraverso speciali apparecchiature chiamate gruppi frigoriferi ad assorbimento.

Perché il teleriscaldamento?

Il teleriscaldamento consente di ridurre l’utilizzo di combustibili fossili con positive ricadute in termini ambientali perché sfrutta principalmente calore recuperato da processi industriali o prodotto da centrali di cogenerazione ad alta efficienza.

Come posso allacciarmi alla rete?

Per informazioni sull'allacciamento visita la sezione dedicata

Chi accende l'impianto e a chi compete la manutenzione?

Nel caso di impianto indiretto, l’accensione e la manutenzione possono essere affidati a Sei s.r.l. o all’idraulico di fiducia.

Posso regolare la temperatura nella mia abitazione?

Sì, come con qualsiasi altro sistema di riscaldamento.

Di che tipo di assistenza posso beneficiare?

Sei s.r.l. (Servizi Energetici Integrati) assicura un pronto intervento (Numero Verde 800 637 637) delle squadre di reperibilità ventiquattro ore su ventiquattro, qualsiasi giorno dell’anno.

Il teleriscaldamento è più vantaggioso rispetto al riscaldamento tradizionale?

I vantaggi impiantistici per gli utilizzatori sono numerosi: maggiore sicurezza per l’assenza dal gas nel locale centrale termica, minori costi di gestione e manutenzione della centrale termica.
Dal punto di vista ambientale, il teleriscaldamento consente l’eliminazione della fonte d’inquinamento della caldaia singola (di più difficile controllo e ottimizzazione rispetto ad un impianto di grandi dimensioni ed efficienza).

Dov'è diffuso in Italia il teleriscaldamento?

Le regioni ove questo sistema è maggiormente diffuso sono Piemonte, Lombardia, Alto Adige, Veneto ed Emilia Romagna.