Il teleriscaldamento è una forma di riscaldamento a distanza e in quanto tale necessita di una rete di tubazioni sotterranee (definita rete di distribuzione primaria) che garantiscano il trasporto di acqua surriscaldata, senza che vi siano eccessive dispersioni di prezioso calore lungo il tragitto dalla centrale alle singole unità abitative.
Le moderne reti di teleriscaldamento interrate vengono realizzate con tubazioni preisolate, la tecnologia attualmente più utilizzata a livello mondiale, che garantisce le migliori prestazioni, l’affidabilità del servizio, il mantenimento del valore dell’investimento nel tempo e la riduzione delle perdite energetiche per dissipazione di calore nel terreno.

Le tubazioni di “tipo bonded” presentano le seguenti caratteristiche:

  • tubazioni di servizio, in cui scorre l’acqua surriscaldata, in acciaio
  • isolamento (effettuato in fabbrica) con schiuma di poliuretano e guaina esterna di polietilene ad alta densità
  • sistema integrato di allarme per rilevamento di eventuali perdite o infiltrazioni di acqua

La costruzione delle tubazioni, la loro posa e la relativa progettazione avvengono nel rispetto di normative nazionali ed europee, che garantiscono una vita utile degli impianti di almeno 30 anni.

Posa Teleriscaldamento
Fig. 6 Fase di posa del teleriscaldamento

La gestione della rete avviene attraverso la regolazione di parametri funzionali direttamente nelle centrali di produzione (temperatura, pressione e portata), in modo tale da garantire la fornitura del calore anche nel punto più lontano della rete.

Il coordinamento delle gestioni degli impianti di produzione, delle reti e delle utenze finali avviene mediante sistemi di supervisione e telecontrollo centralizzati in sala controllo presidiata 24h su 24.